Indice dei contenuti

[data_update]

Spedire il vino all’estero: l’Italia è al primo posto per la quantità di prodotti enologici esportati nel mondo

Grazie ai report sviluppati negli ultimi anni si è potuto confermare che l’Italia è prima a livello di quantità d’esportazione di prodotti vinicoli nel mondo. L’eccellenza del territorio, nonostante le annate problematiche legate a questioni pandemiche e meteorologiche, non ha mai vacillato: la vetrina produttiva italiana riesce a confermare continuamente lo sviluppo dei prodotti più apprezzati sia a livello nazionale che internazionale. Per questo spedire il vino all’estero è una delle pratiche più diffuse dalle strutture come cantine o sedi logistiche, oltre che dai consumatori privati stessi, perché si va a rispondere alla domanda del mercato globale sempre più in aumento.

Tra i prodotti più richiesti nei Paesi all’estero troviamo quindi il Chianti, seguito dal Verdicchio, dall’Amarone e dal Brunello di Montalcino, eccellenze che tengono alto il nome di un Paese leader nella realtà enologica. Ma nonostante le numerose richieste di bianco e rosso, sono le bollicine a fare la differenza: il Prosecco è lo spumante più richiesto al mondo, soprattutto in territori come Stati Uniti, Regno Unito, Giappone e Cina dove l’etichetta italiana viene ben apprezzata soprattutto per la qualità della materia prima. Ecco che quindi spedire il vino all’estero non è mai stato così facile se si pensa che la richiesta estera ha quasi portato ad aumenti di esportazione pari al 30% rispetto agli anni precedenti, ed è in questo modo che il Veneto si posiziona come la prima regione in Italia con più esportazione enologica, essendo patria del Prosecco, seguita da Piemonte e Toscana.

Nonostante il primato del Prosecco che elogia il prestigio della regione veneta, un’altra tipologia di vino in grande crescita e che risponde alla domanda costante di spedire vino all’estero è sorprendentemente il vino rosé: non più visto solo come aperitivo, ora il rosato riesce ad accompagnare momenti importanti come pranzi e cene, sia per la sua versatilità che per la sua freschezza nel gusto, cosa molto apprezzata anche dal mondo dei giovani.

Ormai è quindi consolidato, a livello mondiale l’Italia gestisce il primato di miglior esportatore di prodotti enologici: grazie all’ottimo clima mite l’espansione delle superfici vitate permette una diversificazione e una qualità distinta di vini che, agli occhi del mondo, può solo far aumentare la domanda di importazione nei Paesi.

Spedire vino all’estero è quindi un’ottima soluzione per avere un mercato diversificato, per diffondere i propri prodotti ed aumentare la conoscenza dell’ambiente vinicolo a livello globale. In questo settore Way To Go si impegna a proporre soluzioni personalizzate da oltre 20 anni in fatto di logistica, offrendo servizi come spedizioni, gestione degli ordini, resi ed imballaggi. Sono inoltre di recente adozione dei magazzini doganali ben organizzati che supportano servizi di stoccaggio e  gestione delle spese doganali, sia per aziende che per cantine che vogliono esportare.

Affidati a Way To Go per spedizioni sicure e senza pensieri, contattaci per maggiori informazioni: siamo a tua disposizione!

Richiesta informazioni

Compila il form di seguito con tutte le informazioni richieste: riceverai via e-mail tutte le informazioni di cui hai bisogno entro una giornata lavorativa.

Richiedi quotazione

Compila il form di seguito con tutte le informazioni richieste: riceverai via e-mail la tua quotazione personalizzata entro una giornata lavorativa e potrai procedere alla conferma in pochi attimi.